giovedì 20 ottobre 2011

Risotto noci, zola e funghi porcini




Periodo di transizione tra caldo estivo e rigido freddo invernale, l'autunno si presta per momenti di degustazione di vini nelle cantine fuori città e assaporare piatti più saporiti ed elaborati rispetto alle solite insalate estive.

I funghi porcini o "Boletus Edulis"...ricordo che da piccola venito trascinata dal papà per i boschi delle Dolomiti a scovare le migliori fungaie. Mi aveva insegnato a riconoscere il segnale che conduceva ai "Porcini" : l'Amanita Muscaria, fungo velenosissimo con gambo bianco e cappella rosso rubino a pois bianchi. Durante le passeggiate in mezzo a pini, abeti, castagni e arbusti, scoprivo una nuova varietà di funghi dietro l'altra e con il bastoncino da fungaiola scarpinavo con tutto il mio entusiasmo e orgoglio da brava "figliola" rispettando la natura ...e guai se mi pernettevo di abbattere qualche fungo non commestibile con il bastone!!! Tutto doveva rimanere intatto e al suo posto !

Ingredienti eletti a rendere questo risotto una favola: zola dolce, noci e funghi porcini.

Ingredienti_4 persone:

350 g riso carnaroli
2 manciate di funghi Porcini Secchi
4 noci sgusciate
60 g di zola dolce
1,5 l di brodo di carne
1 bicchiere di vino bianco
prezzemolo fresco
25 g burro
1 scalogno
olio d'oliva/burro
1 bicchiere di parmigiano grattugiato




Procedimento:

Mettere in ammollo i funghi secchi in mezzo bicchiere di acqua tiepida, lasciarli ammorbidire e scolarli conservando il liquido marroncino che si è formato.
Preparare il soffritto con lo scalogno tritato finemente, olio d'oliva e un cucchiaio di burro.
Aggiungere al soffritto, già sul fuoco vivo, i funghi e le noci.
Far cuocere per 1 minuto scarso e aggiungere il riso portando avanti la tostatura per qualche secondo. Sfumare il vino bianco, pian piano unire il brodo e metà liquido dei funghi.
Cuocere a fuoco vivace girando ogni tanto e aggiungendo in caso di necessità il brodo in piccole quantità.

Il riso deve apparire in superficie e non essere sommerso di liquido!! 

A fine cottura spegnere il fuoco e mantecare con burro, zola, parmigiano e 1 cucchiaino di prezzemolo tritato, a pentola coperta.

Servire nel piatto spolverando il risotto con un pizzico di prezzemolo e gherigli di noce.










16 commenti:

Alessandra ha detto...

Questo riso deve essere delizioso, ha proprio un aspetto autunnale!

sere ha detto...

non ci credoOooooooo. Mio papà mi ha obbligata fino al liceo a seguirlo ogni weekend per boschi, alla disperata ricerca dei porcini (io preferivo le mazze di tamburo, per friggere le cappelle!): Allora ricordo che era un passatempo che non mipiaceva, avrei preferito essere a casa con gli amici, ma oggi lo ringrazio per tutto quello che mi ha insegnato sui funghi, come riconoscerli e apprezzarli e come rispettarli nella natura!

Cuppy. ha detto...

Mi mancano quelle giornate in cui andavamo tutta la famiglia in montagna per raccogliere funghi.. castagne.. noci, questo risotto deve essere davvero buonissimo!

raffy ha detto...

ma che meraviglia questo risotto... sono senza fiato!

SpirEat ha detto...

Una bella ricettina da provare! Grazie!

Memole ha detto...

Una vera delizia!!!

Stefania ha detto...

io ho la fortuna di avere accanto la Slovenia che è una terra ricchissima in porcini e infatti ne faccio molti che poi pulisco affetto e metto in congelatore in sacchetti ermetici. non riesco a trovare lo zola al banco formaggi, con cosa lo posso eventualmente sostiuire? Ciao

Patty ha detto...

Davvero una splendida ricetta. Vorrei fare anche io qualcosa con i porcini solo che qui si trovano solo quelli che arrivano dalla Romania e non ho voglia di provarli. Magari qualcosa salta fuori, se almeno piovesse un po'! Comunque brava, me la mangerei su due piedi. PAt

Dolce Fooda ha detto...

Hi!
I don't speak any Italian, but I'll try Google Translate... hope it is going to work... I was about to make risotto with porcini when I saw your recipe... looks so delicious!

Ambra ha detto...

Bello!!!!!Bono!!!!Non ho parole...mi piace!Grazie grazie grazie...ti aggiungo ai partecipanti!Smack!

archcook ha detto...

@Alessandra Grazie della visita!

@sere ahaha!! che ridere, le mazze di tamburo mi hanno sempre affascinato da matti, anche noi qualche volta le abbimo provate. Ma vuoi mettere una cappella di porcino fritta....muoiooo!!

@ciuppy confermo! ;)

@raffy grazie cara!!

@spireat grazie a te!

@memole grazie!

@stefania Un po' di mascarpone? che dici? eviterei i formaggi filanti

@Patty Io mi fido solo di quelli che raccolgono alcuni conoscenti, per i secchi...abbiamo le scorte dall'estate ;)

@Dolce Fooda Thankyou so much! Let me know..

@Ambra Sono contenta!!

Buona serata a tutte!

Al Cuoco! ha detto...

Anche io andavo con i miei, ma a volte era più una tortura che un piacere, sono sempre stata pigra!!
Ora preferisco molto di più gli "sport" da meditazione: degustare vini e assaporare piattini come questo risotto :))

Raffaella ha detto...

Un risotto semplicemente meraviglioso, da affondarci la forchetta seduta stante! Bravissima!

archcook ha detto...

@alcuoco Mi piace l'idea dello sport da meditazione, descrive la mia attività quotidiana ;)

@raffaella ;)

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

Che bella ricetta! Vorrei provarla ora, subito! Buon fine settimana!

Valentina ha detto...

ciao, questo riso è stupendo! grandi abbinamenti, l'ideale per tuffarsi nell'autunno.
Ti seguo ;)
Valentina