martedì 15 novembre 2011

Un pranzo da Pin Up con "La Bianca" Abbondio





Da appassionata di design e negozietti vintage, da qualche anno inseguo le novità proposte da aziende storiche, produttrici di bibite, le quali hanno rivisitato il packaging dei prodotti che hanno fatto storia dettando legge negli anni ’50. E’ il caso della Gazzosa Abbondio.

Parte da Tortona, sede storica della «premiatissima fabbrica Abbondio» (così recita l'etichetta dorata) di Angelo Abbondio, la riscossa della Codd, meglio conosciuta come «la bottiglietta con la biglia», quella che ha il potere, con un semplice gesto seguito dall'inconfondibile sibilo del gas in pressione che si libera, di riportare nel passato intere legioni di ex bambini e adolescenti. 

Per tutti i nostalgici del vintage la decisione nel 2006 di rimettere in commercio un nuovo formato di bottiglietta in vetro, portando avanti la tradizione del prodotto contenuto in un materiale puro e semplice come il vetro e mai nella latta.

E’ così che il responsabile commerciale Luigi Pupillo esponeva senza indugi l'intento del progetto: 
«La nostra intenzione è fare delle bibite Abbondio un prodotto di culto. I presupposti ci sono: qualità riconosciuta e stile. Abbiamo lavorato molto sul modo di “vestire” il prodotto, ideando una campagna promozionale basata sulle pin-up, le formose ragazze disegnate che andavano di moda intorno agli anni Cinquanta» - «Nel gruppo di amici seduti al bar, magari la maggioranza prenderà una lattina, ma il più raffinato, perchè no, ordinerà una gazzosa Abbondio»


Attraverso un tuffo nel passato ogni settimana, fino a esaurimento scorte, vi proporrò un abbinamento ad hoc per ciascuna delle bottigliette che popolano i ripiani del mio salotto; tante piccole sculture colorate che ogni tanto osservo con orgoglio.


La Bianca è la gazzosa Abbondio classica. E’ il prodotto più antico, premiato e vincente. Contiene il succo di cinque tipi diversi di limoni siciliani, tutti accuratamente selezionati e zucchero extra-fine. Buona consumata liscia o con ghiaccio e limone, si sposa bene con birra, rhum o vino bianco.






Anni Cinquanta: periodo d'oro per gazzosa e spuma, con l'invasione della Coca Cola che ancora non aveva assunto dimensioni globali.

"...Un pranzo veloce con la fidanzata durante l'ennesimo incontro furtivo: panino e gazzosa!
Per Lui la bottiglietta verde scuro con tappo a corona, per Lei la bottiglietta Codd, dal design elegante ed ergonomico, con la biglia all'interno...Lei rimarrà stupita e Lui si divertirà a vederla impacciata nel gestire la fuoriuscita intermittente della bevanda, un gioco che li renderà ancora più complici..."




Per il sandwich
2 fette di pan bauletto integrale Mulino Bianco (Barilla), maionese, lattuga, pomodoro, tacchino affettato fine e fetta di formaggio, il tutto accompagnato dalla Bianca Abbondio.






Provate ad abbinarla alla merenda salata per i più piccoli..potrebbe essere un escamotage per far accettare il genuino panino al prosciutto al posto della merendina confezionata!






alla prossima puntata...







3 commenti:

Acquolina ha detto...

mi piace la bibita vintage con la biglia, è divertente! perfetto l'abbinamento :-)

Caterina Motta ha detto...

Fantastica...che nostalgia...

Dolci e Fantasie ha detto...

sono daccordo con te per la bottiglia e buonissimo questo panino e molto bello anche il blog infatti mi aggiungo ai tuoi follower se ti va ti aspetto un bacio a presto ciao. :)