mercoledì 30 novembre 2011

Cronache di una nuova avventura...I.F.S.E. dove il sogno diventa realtà!





Mettiamo un Castello restaurato, luogo evocativo della storia locale di Piobesi Torinese,
un’aula magna, aule pratica, laboratori, ristorante interattivo, aula degustazioni,
tecnologie di ultima generazione,
chef come insegnanti,
tanti giovani talenti provenienti da tutto il mondo in elegante divisa da cuoco.

...questo e tanto altro è I.F.S.E.




Mi trovo all'interno dell' Italian Food Style Education, come aspirante chef nel gruppo di giovani allievi che sono giornalmente coinvolti in nuove esperienze di cucina e non solo, dove gli alimenti e la passione per il cibo la fanno da padroni.
La splendida location diviene luogo di insegnamento ed elegante sede di dimostrazioni di cucina. Tra gli obiettivi l'intento di promuovere il Made in Italy agro-alimentare in tutto il mondo e fare ricerche sul prodotto d'eccellenza.

Lunedì 28 Novembre, primo giorno di corso "Professione Cuoco", abbiamo seguito un seminario sulle farine Molino Quaglia e, in particolar modo, uno Chef del calibro di Marco Valletta ci ha istruiti sull’utilizzo del tipo di farina Gran Pasta “00” e la farina “1” Petra.
Personaggio dalle mille conoscenze non solo nel campo del food, lo Chef dotato di un importante talento nell’insegnare, non si è fatto sfuggire l’occasione per interrogarci e metterci alla prova prima dell'evento.







Insieme agli altri invitati al seminario abbiamo raccolto parecchie nozioni riguardo i processi e alle trasformazioni della chimica che si innescano durante le preparazioni in cucina in questo caso negli impasti per preparare la pasta fresca. Supportato dal giovane stagista I.F.S.E. Giacomo Valetti, lo Chef Marco Valletta ha mostrato impasti di vario genere, descritti step by step, e successivamente cotto la pasta fresca per dimostrare la qualità del prodotto attraverso il palato dei presenti!



Chef Marco Valletta e Giacomo Valetti

E sono soltanto all'inizio di questa nuova avventura...
Leggendo il programma didattico vedo: lezione di degustazione olio d'oliva, uscita didattica in Cascina e lezione in aula pratica! 

Sono già curiosissima e vi terrò aggiornati!






giovedì 24 novembre 2011

"Tonno Prezioso" con Gemma Nera Toschi, aceto balsamico di Modena I.G.P.






Quando si scopre la corposità agrodolce di un aceto di Modena I.G.P. come Gemma Nera Toschi, qualsiasi tipo di pietanza acquista tutto un altro sapore. La semplicità degli alimenti sposerà perfettamente la preziosità del nuovo prodotto dell'Acetaia Gino Toschi, non a caso il nome scelto preannuncia un gusto insolito, raro e raffinato.




Ingredienti_4 persone:

4 tranci di tonno
1 cipolla di tropea
1 cucchiaio di capperi
rucola
sesamo
1 bicchiere di soia senza sale
aceto di Modena I.G.P. Gemma Nera Toschi



 




Procedimento:

In una terrina far marinare per 1 ora i tranci di tonno con la soia, i capperi, 3 cucchiai di aceto balsamico e la cipolla affettata sottile.

Far sgocciolare i tranci e impanarli nel sesamo ricoprendoli con cura.

Scaldare su fuoco vivace una padella antiaderente, far scottare su ambo i lati il tonno facendo attenzione che non cuocia del tutto, ma mantenga il cuore crudo e tenero.

Affettare delicatamente e servire sopra un letto di rucola.

Aiutandovi con un cucchiaino, irrorare tonno e rucola con aceto balsamico Gemma Nera


Noterete il colore scuro e brillante oltre alla speciale densità che lo contraddistingue, fino a quando le stimolazioni olfattive trasformeranno il momento dell'assaggio...un'esperienza dei sensi indimenticabile!





martedì 22 novembre 2011

Una nuova sfida-contest: Cottura al Vapore!


Archcook - Cottura al Vapore





Nel momento in cui  l’arte culinaria si sta facendo strada in ogni luogo, dalle cucine di casa ai ristoranti, dai media al web, ho deciso di lanciarvi una sfida senza limitarvi alla scelta di qualche ingrediente bensì al modo di cottura per qualsiasi ricetta vogliate proporre:
la COTTURA A VAPORE

La cottura a vapore avviene ponendo l’alimento sopra l’acqua in ebollizione, in questo modo l’alimento cuoce senza entrare in contatto con il liquido e mantenendo inalterate le sue proprietà nutritive.

C’è chi si arrangia pentola e cestello e chi adopera professionali pentole a pressione, ma che importa, quel che conta è il risultato!


In palio per il vincitore un fantastico TAJINE di Maxwell&Williams. Il Tajine ha una forma pensata per facilitare il ritorno della condensa verso il basso, favorendo la cottura e restituendo ai piatti tutte le            caratteristiche naturali. Per un diametro di 30,5 cm.





 TAJINE Maxwell&Williams



Procediamo con il REGOLAMENTO:


  • La pietanza (o l'alimento principe del piatto) dev’essere cotta ESCLUSIVAMENTE a vapore!!! (per aiutarvi..non per forza nel suo insieme, ma almeno gran parte degli ingredienti)
  • Esporre il banner, da me disegnato per l'occasione proprio perchè la cuochetta allarmata dalla fuoriuscita del vapore rappresenta la sottoscritta, sia sul blog sia sul post in concorso
  • Vale UNA SOLA ricetta ben fotografata (anche l’occhio vuole la sua parte!)
  • Segnalare il tempo di cottura della vostra ricetta
  • Valgono ricette già postate
  • Postare la ricetta tra i commenti a questo post


Diventare Lettore Fisso del blog? E’ una condizione facoltativa, ma sempre apprezzata, se state leggendo è già un immenso piacere che siate passati da Archcook


Scadenza:
Entro le ore 23:59 del 6 Gennaio 2012 
prorogata al 14 Febbraio 2012


Chi vincerà: 
Chi avrà proposto un piatto ben fatto, ben fotografato e adatto alla cottura al vapore!



Vi saluto con l’immagine dei fagiolini cotti al vapore,  credo di aver esagerato leggermente con i tempi di cottura e si vede…voi sarete sicuramente più bravi…IN BOCCA AL LUPO!!







Ricette in concorso:


  • IlPiccoloRicettario  http://piccoloricettario.blogspot.com/2011/10/sformatini-di-zucca-con-mostarda.html
  • Saporidielisa http://saporidielisa.blogspot.com/2011/12/polpette-al-vapore-profumate-darancia.html
  • Cognateincucina http://cognateincucina.blogspot.com/2012/01/pesce-spada-invernale-al-vapore.html
  • GiuliaeAntonella http://svolazzi.blogspot.com/2012/01/riso-e-verdure-al-vapore.html
  • Loredana  http://lacucinadimamma-loredana.blogspot.com/2012/01/spiedini-di-salmone-al-vapore-con-salsa.html
  • Sayuri http://japanthewonderland.blogspot.com/2011/03/ichigo-daifuku.html
  • Burroezucchero http://burroezucchero.blogspot.com/2012/01/cestini-di-sogliole-al-vapore-con-salsa.html
  • Fashionflavourscooking http://fashionflavorscooking.blogspot.com/2012/01/insalata-si-ma-al-vapore.html
  • Dafne'sCorner http://angolodidafneilgusto.blogspot.com/2011/12/insalata-di-fagiolini-e-pere-con.html
  • Cucinaefimo http://cucinaefimo77.blogspot.com/2012/01/insalatona-di-baccala-al-vapore-con.html
  • Nuvoledifarina http://nuvoledifarina.blogspot.com/2012/01/i-baozi-dolci.html
  • Ladycluck http://ladycluck.blogspot.com/2012/01/salmone-al-vapore-con-salsa-al-curry-e.html
  • Tuttoaocchio http://tutto-a-occhio.blogspot.com/2012/01/qualcosa-di-insolito-panini-ripieni.html
  • L'ecodelmondo http://luby78.blogspot.com/2012/01/tortino-al-formaggio-in-pentola.html?m=0
  • Lazuccacapricciosa http://lazuccacapricciosa.blogspot.com/2012/01/patate-al-profumo-di-soia-e-semi-di.html
  • Ilpiaceredelpalato http://ilpiaceredelpalato.blogspot.com/2012/01/filetto-di-pesce-al-vapore.html
  • Homesweethome http://homesweethome00.blogspot.com/2012/01/trancio-di-salmone-in-salsa-al.html
  • Olioeaceto http://blog.giallozafferano.it/olioeacetoblog/involtini-di-carne-e-funghi-a-vapore/
  • Comeufiorellinodirosmarino http://comeunfiorellinodirosmarino.blogspot.com/2012/01/tortino-di-baccala-alla-cannella.html
  • Sfiziepasticci http://sfiziepasticci.blogspot.com/2012/01/coppette-di-pancetta-con-broccoli.html
  • Le1000fantasiedellacucinadiannalyenonsolo http://fantasiedellacucinadiannaly.wordpress.com/2012/02/01/cocktail-ai-5-sapori/#comment-58
  • Nidienodi http://nidienodi.blogspot.com/2012/02/pacchetti-di-salmone.html
  • Perdaregustoallavita http://dolciechiacchiere.blogspot.com/2012/02/ciambella-al-vapore.html
  • Semplicementebuono http://semplicebuono.blogspot.com/2012/02/involtini-di-pollo-speck-e-carote.html
  • Lamiacucinapertutti http://blog.giallozafferano.it/ioelacucina/vellutata-di-zucchine-e-broccoli/
  • Ilgattoghiotto http://gattoghiotto.blogspot.com/2012/02/piroghe-di-triglie-al-vaporee-il-mio.html
  • Cosicucinoio http://blog.giallozafferano.it/eleme/2012/02/08/zucca-in-saor-in-carpione/
  • Ladiesmarmalade http://www.ladiesmarmalade.com/2012/02/09/bocconcini-piccanti-di-arista-cotta-in-lavastoviglie/
  • Elisanelpaesedellemeraviglia http://elisanelpaesedellemeraviglie.blogspot.com/2012/02/cottura-al-vapore-involtini-di-sogliola.html
  • Unapasticcionaincucina http://unapasticcionaincucina.blogspot.com/2012/02/cuor-di-gamberoni-ovvero-appetizer-di.html 
  • Atuttacucina http://atuttacucina.blogspot.com/2012/02/bianchetti-al-vapore-in-salsa.html
  • Lacasadiartu http://lacasadi-artu.blogspot.com/2012/02/pane-di-miglio-al-vapore.html
  • Incucinacongioia http://incucinacongioia.blogspot.com/2012/02/orata-agli-agrumi-cotta-al-vapore.html
  • Diciboincibo http://www.diciboincibo.it/?p=876
  • Paneeolio http://paneeolio.blogspot.com/2012/02/pupazzo-di-polpette-sulla-neve-cotte-al.html
  • Chiododigarofano http://chiododigarofano.blogspot.com/2012/02/uovo-in-cocotte-con-crema-di-spinaci-e.html
  • Lemienuvoledipanna http://lemienuvoledipanna.blogspot.com/2012/02/gamberi-e-zucchine.html

martedì 15 novembre 2011

Un pranzo da Pin Up con "La Bianca" Abbondio





Da appassionata di design e negozietti vintage, da qualche anno inseguo le novità proposte da aziende storiche, produttrici di bibite, le quali hanno rivisitato il packaging dei prodotti che hanno fatto storia dettando legge negli anni ’50. E’ il caso della Gazzosa Abbondio.

Parte da Tortona, sede storica della «premiatissima fabbrica Abbondio» (così recita l'etichetta dorata) di Angelo Abbondio, la riscossa della Codd, meglio conosciuta come «la bottiglietta con la biglia», quella che ha il potere, con un semplice gesto seguito dall'inconfondibile sibilo del gas in pressione che si libera, di riportare nel passato intere legioni di ex bambini e adolescenti. 

Per tutti i nostalgici del vintage la decisione nel 2006 di rimettere in commercio un nuovo formato di bottiglietta in vetro, portando avanti la tradizione del prodotto contenuto in un materiale puro e semplice come il vetro e mai nella latta.

E’ così che il responsabile commerciale Luigi Pupillo esponeva senza indugi l'intento del progetto: 
«La nostra intenzione è fare delle bibite Abbondio un prodotto di culto. I presupposti ci sono: qualità riconosciuta e stile. Abbiamo lavorato molto sul modo di “vestire” il prodotto, ideando una campagna promozionale basata sulle pin-up, le formose ragazze disegnate che andavano di moda intorno agli anni Cinquanta» - «Nel gruppo di amici seduti al bar, magari la maggioranza prenderà una lattina, ma il più raffinato, perchè no, ordinerà una gazzosa Abbondio»


Attraverso un tuffo nel passato ogni settimana, fino a esaurimento scorte, vi proporrò un abbinamento ad hoc per ciascuna delle bottigliette che popolano i ripiani del mio salotto; tante piccole sculture colorate che ogni tanto osservo con orgoglio.


La Bianca è la gazzosa Abbondio classica. E’ il prodotto più antico, premiato e vincente. Contiene il succo di cinque tipi diversi di limoni siciliani, tutti accuratamente selezionati e zucchero extra-fine. Buona consumata liscia o con ghiaccio e limone, si sposa bene con birra, rhum o vino bianco.






Anni Cinquanta: periodo d'oro per gazzosa e spuma, con l'invasione della Coca Cola che ancora non aveva assunto dimensioni globali.

"...Un pranzo veloce con la fidanzata durante l'ennesimo incontro furtivo: panino e gazzosa!
Per Lui la bottiglietta verde scuro con tappo a corona, per Lei la bottiglietta Codd, dal design elegante ed ergonomico, con la biglia all'interno...Lei rimarrà stupita e Lui si divertirà a vederla impacciata nel gestire la fuoriuscita intermittente della bevanda, un gioco che li renderà ancora più complici..."




Per il sandwich
2 fette di pan bauletto integrale Mulino Bianco (Barilla), maionese, lattuga, pomodoro, tacchino affettato fine e fetta di formaggio, il tutto accompagnato dalla Bianca Abbondio.






Provate ad abbinarla alla merenda salata per i più piccoli..potrebbe essere un escamotage per far accettare il genuino panino al prosciutto al posto della merendina confezionata!






alla prossima puntata...







lunedì 14 novembre 2011

Mousse al cioccolato






"L'unico modo per liberarsi dalle tentazioni è concedersi ad esse." Oscar Wilde


Uno degli aforismi più noti di Oscar Wilde, descrive perfettamente il mio pensiero nel momento in cui  mi accingevo a incorporare gli ingredienti in un unico recipiente; il movimento della spatola rallentato per la resistenza opposta dalla crema, la panna è soffice, l'albume luccicante, il color cioccolato..un sogno o un incubo?
Qua ci scappa l'assaggio furtivo con dito...ma solo per verificare le quantità corrette di cioccolato, burro, zucchero, uova..si insomma, tutte scuse!



Ingredienti_6-8 coppette:

200g cioccolato puro fondente Venchi
75g burro a pezzetti
4 uova (tuorli e albumi separati)
250ml panna liquida
2 cucchiai di zucchero a velo
lamponi






Procedimento:

Mettere il cioccolato Venchi a pezzetti e il burro in una pentola su fuoco basso e mescolare fino a completo scioglimento ottenendo un composto liscio.

Versare in una ciotola e unire i tuorli, uno alla volta, sbattendo per amalgamare il tutto.
Separatamente montare la panna in una ciotola.

In un’altra terrina montare gli albumi a neve, setacciare lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto lucido e denso. Incorporare delicatamente la panna al composto di cioccolato infine unire gli albumi. 

Versare nelle coppette o in una terrina unica che presenterete in tavola, far riposare per minimo 3 ore in frigorifero.

Servire con frutti di bosco e mytopp al cioccolato Toschi.














venerdì 11 novembre 2011

Lumache cremose ai peperoni tricolor





Come apprezzare il gusto originale degli ortaggi esaltandone profumo e sapore senza il bisogno di aggiungere altri ingredienti ad un sugo delicato e sfizioso?


Ingredienti_4 persone:

320g lumache Benedetto Cavalieri
3 peperoni (giallo, arancione, rosso)
1 scalogno
500g philadelphia classico
latte qb
200g parmigiano reggiano grattugiato
vino bianco qb
olio d'oliva
pepe
sale



 



Procedimento:

Lavare e tagliare a striscioline di 1cm x 3cm i peperoni, far rosolare lo scalogno nell'olio e unirvi i peperoni.

Insaporire con sale, poco pepe e sfumare con poco vino bianco. Lasciar cuocere in padella coperta a fuoco basso fino a completa cottura dei peperoni che dovrebbero risultare morbidi e non flosci-stracotti!

Nel frattempo preparare la crema con philadelphia, parmigiano e a poco a poco versare il latte.

Girare per almeno 15minuti la crema per ottenere un composto morbido (attenzione: non liquido quindi non esagerate con il latte) e ben amalgamato.

Cuocere la pasta seguendo il tempo di cottura dato dalla confezione, scolare, posizionare in una terrina capiente la pasta, aggiungere i peperoni aiutandosi con una schiumarola, evitando di versare anche il liquido rilasciato dalle verdure, e la crema di philadelphia.

Girare delicatamente, aggiustare con pepe e servire caldissima!!




lunedì 7 novembre 2011

Pere al cioccolato contro pioggia e cielo grigio




Pioggia battente, ore di luce ridotte al minimo e frutta di stagione. Mettendo il naso nella dispensa della mia cucina non mi rimane che il cioccolato per tirare su il morale a chi, come me, non riesce a sopportare più di due giorni consecutivi di maltempo.

Una busta di "Cacao due vecchi" per cioccolata calda Venchi è quello che ci vuole e oltre a preparare una tazza di cioccolata fumante ho provato ad utilizzare il medesimo preparato nella cottura delle pere.



Ingredienti_3/4 persone:
8 pere kaiser
200g cacao amaroVenchi
50g cacao "due vecchi" Venchi
200g amaretti sbriciolati
3 cucchiai di liquore all'amaretto
50g cioccolato fondende
50g burro
1/2 bicchiere d'acqua





Procedimento:
Eliminare delicatamente il torsolo delle pere incidendo con un coltellino il frutto formando un cilindro all'interno. (facoltativo: sbucciare il frutto)

Far scaldare in un pentolino antiaderente il burro, introdurre le pere 'in piedi',  il cacao amaro, 1/2 bicchiere d'acqua, metà quantità degli amaretti sbriciolati e lasciar cuocere a fuoco lento con coperchio.
Dopo una decina di minuti unire, il liquore, il preparato per cioccolata e il cioccolato fondente precedentemente sbriciolato.
Far addensare la crema di cioccolato, spegnere il fuoco e servire con una sbriciolata di amaretti finale.
Il tempo di cottura va dai 30 ai 50 minuti in base alla dimensione delle pere.








giovedì 3 novembre 2011

Pennucce funghi, zucchine e speck




La prima ricetta per il contest Pasta Solo Pasta di Atmosfera Italiana, vedrà come protagoniste le Pennucce Benedetto Cavalieri. Una pasta corta di grano duro per un sugo ricco e saporito.


Ingredienti_4 persone:

200g Pennucce Benedetto Cavalieri
3 spicchi d'aglio
4 zucchine
100g speck
200ml panna da cucina vegetale
300g misto funghi (surgelati)
1 cucchiaio prezzemolo
olio d'oliva
1/2 bicchiere di vino bianco
1 dado di carne
1 dado vegetale
pepe
sale




Procedimento

Rosolare in una padella antiaderente, di grandi dimensioni, 2 spicchi d'aglio nell'olio d'oliva e aggiungere le zucchine lavate e tagliate a quartini. Insaporire con il dado vegetale, pepare e sfumare parte del vino bianco.
Mettere sul fuoco una pentola d’acqua, portare ad ebollizione e salare.

Tagliare a striscioline 1cmx5cm lo speck e unirlo alle zucchine fino a cottura ultimata.
Nel frattempo, in un’altra padella antiaderente dai bordi alti, far insaporire l’olio con lo spicchio d’aglio rimanente, versare i funghi ancora surgelati, ½ dado di carne e un cucchiaio d’acqua di cottura per la pasta.
Verificare che funghi e zucchine siano insaporiti sufficientemente, ricordatevi che verranno uniti in uno stesso condimento..
Una volta che i funghi saranno cotti e l’acqua dello scongelamento sarà evaporata del tutto, spostarli nella pentola delle zucchine sopra una fiamma lenta; versare la panna da cucina e mescolare delicatamente per qualche minuto.

Cuocere le pennucce, scolarle e versarle nella padella del sugo. Aggiustare di sale, pepe e spolverare con il prezzemolo fresco.