mercoledì 8 febbraio 2012

L’HAMburger diventa gourmet? - HAM HOLY BURGER




Stop ai fast-food, al bando gli ambienti unti e bisunti dove per sedersi occorre un cuscinetto foderato di carta assorbente!! E’ la volta dell’hamburger servito con tutti gli onori del caso.

Eppure, nonostante ne abbia molti di anni (si vocifera abbia tagliato il traguardo dei 176), sembra non voler andare in pensione. Difficile da accantonare per un piatto più leggero...soprattutto se si tratta di carne magra, di razza pura bovina del Piemonte e persino garantita da un presidio slow food come quella offerta da Ham Holy Burger. Una scommessa direi vincente, data l'affluenza di persone da mezzogiorno a sera.
  





All’interno, mobili semplici, panche-schienali e ripiano dei tavoli in legno, la griglia rossa delle fughe evidenzia piastrelle rettangolari bianche in posa verticale. Il pavimento richiama la naturalezza del legno,  soffitti e muri che incorniciano la cucina a vista l’interno di un sottomarino. Nel locale ciascuna parete presenta un’identità propria, dall’unica piastrellatura alla texture mista legno-ceramica, allo stucco argentato.

Spazio alla convivialità! Si, perché dirigendosi verso il banco-cucina a vista, assistiamo alla preparazione delle insalate mentre l’area dedicata ai salumi è protetta da un elegante cristallo per non deludere la curiosità dei clienti. Una piccola parte del locale è dedicata ai servizi, cucina per cottura e frittura, dispensa e toilette, da visitare anch’essa! Vogliamo parlare dei separè sagomati posizionati tra i tavoli??
Luce naturale e luce artificiale si equivalgono senza invadere l’equilibrio tra i materiali. Faretti da incasso, “cubi” a sospensione illuminano superfici diverse tra loro generando un’atmosfera surreale, siamo in città, nella pancia di un sottomarino, in una locanda delle campagne francesi? Teste d'aglio, colore di cipolle di tropea, secchi di latta appesi uno stile non stile, lo stile di Ham.





CIBO-DESIGN-TECNOLOGIA. L’alimento datato accompagnato da strumenti di ultima generazione, perché da Ham un team di giovani camerieri saranno pronti a consegnare le ordinazioni effettuate dal cliente attraverso un ipad in dotazione ad ogni tavolo con tasca metallica sotto il tavolo. Il servizio sarà talmente rapido da non aver il tempo di navigare con la rete wifi e scattare qualche foto ricordo al nostro tavolo. 



Ham Holy Burger
Via Palermo 15
Milano



5 commenti:

Saretta ha detto...

Delizioso questo posticino..lo segnalo a mia mamma che va pazza per l'hamburger(di quelli buoni però...)Io vado di versione veggie invece;)
Besos

Cinzia ha detto...

ma che posto intrigante, e l'ordinazione tramite Ipad.. troppo avanti!
la prox che vengo a Milano, mki ricorderò ;)

Serena ha detto...

Che bel posto... ha davvero un'aria accogliente e preferirei mille volte un hamburger lì che non un filetto in certi posti blasonati!

MagaFornella ha detto...

Eccomi tra i tuoi amici....da oggi ti seguo SERIAMENTE! :)
ancora non ero capitata nel tuo blog!
Assolutamente di mio gusto.

Ti aspetto tra i miei...se vuoi ovviamente!

Un saluto

Monique ha detto...

Wow!!! Una vera meraviglia!!! Non frequento Milano di giorno ... ma me lo appunto anche io!!! Ciaooooo