martedì 6 novembre 2012

Vellutata di cavolfiore per affrontare i primi freddi - ZWILLING J.A.HENCKELS




Pioggia, sole, pioggia, vento, sole, temperature che oscillano, cappotti che riprendono forma dopo mesi nell'armadio e chi ancora gira spavaldo con giacca di pelle, confuso da quelle giornate dall'aria frizzante.
Un anticipo di inverno da fronteggiare a tavola scegliendo ingredienti di stagione e rispolverando ricette ricche di ingredienti, non sempre light...
Tra i banchi del mercato, nonostante il mio aspetto obrobrioso..montgomery (e fin qua ok..), ugg, doppia calzamaglia, sciarpone avvolto fino alle sopracciglia, cappuccio, sono stata 'rapita' da un simpatico venditore che con accento indefinito mi ha mandato completamente in tilt (sarà stato il "ehi bella signorina...!" bella a chi?) proponendomi tutta la merce esposta sul bancone con frasi tipiche di chi vuole, a tutti i costi, mandarti a casa con 3 sacchi colmi ...a rischio d'ernia!!

Però si sa...anche l'occhio vuole la sua parte e con lo stomaco, già brontolante, ho ceduto alle parole dell'omino puntando il dito verso un meraviglioso cavolfiore, bianco e verde, che troneggiava tra tutti gli altri ortaggi.


Ingredienti

1 cavolfiore
4 patate grandi 
1 porro
2 spicchi d'aglio
30g di burro
1dl panna fresca
1dl latte
fette di pane con crosta
erba cipollina
olio evo
sale


Procedimento

mondare il cavolfiore e porro, pelare le patate
spezzettare grossolanamente il primo, affettare finemente il porro e tagliare una dadolata di patate
in una casseruola fare imbiondire il porro con aglio 'svestito' e schiacciato, un filo d'olio e burro
aggiungere cavolfiore e patate, versare acqua nella casseruola fino a ricoprire a filo la verdura 
portare a ebollizione, salare

abbassare la fiamma al minimo e fare sobbollire per altri 30 minuti
lasciare intiepidire e frullare
aggiungere panna e latte e rimettere sul fuoco per altri 8 minuti a fuoco medio

nel frattempo con coltello da pane con lama alveolata tagliare la fetta di pane a modi crostino e farlo saltare in padella antiaderente con un filo d'olio perchè diventi croccante e profumato

versare la vellutata in ciascun piatto guarnendo con crostini, erba cipollina tagliata al momento e un filo d'olio evo





dettagli archcook
Zwilling J.A.Henckels 
ciotole e piatto Ikea
tovaglietta bottone Ilil



con questa ricetta partecipo al contest di Ti Cucino Così:
    

10 commenti:

Paola ha detto...

Buona questa vellutata , complimenti e un abbraccio paola

Ale ha detto...

ciao!volevo invitarti al mio contest che è iniziato ieri:
http://dolcementeinventando.blogspot.it/2012/11/la-mia-ricetta-gioiello-il-mio-primo.html
Spero che parteciperai!!!!
Ale


BARBARA ha detto...

L'ho fatta anche io l'altra sera ma nella versione più ligh senza panna. Hai ragione, una vera coccola.

lolle ha detto...

Dev'essere buonissima... salvo subito la ricetta, grazie!!!

Nus In Cucina ha detto...

Carina e coccolosa, come i pinguini di Madagascar! Adoro le vellutate, non è un segreto, quella al cavolfiore (io la abbino spesso al pesce) è davvero morbida e avvolgente!

BARBARA ha detto...

Dimenticavo: bella questa nuova impaginazione del blog!

Donatella Bochicchio ha detto...

Questa vellutata devo proprio provarla, ha un aspetto così invitante e caldo...

archcook ha detto...

@ grazie Paola! un abbraccio anche a te

@Ale ciao!! dammi qualche giorno e arrivo...!!!;)

@Barbara a dire il vero prediligo le zuppe, vellutate e passati di verdura nature, infatti se preparo quantità industriali di passati di verdura, in parte vengono congelati senza aggiungere formaggio o panna. Una volta scongelata, in base alle richieste, correggo e aggiungo il necessario...ma un po' di panna non guasta per renderla più avvolgente! a presto

@lolle sono contenta ti sia piaciuta!

@nus in cucina concordo pienamente!!

@Donatella provala, è una garanzia contro malumore, freddo e pioggia! ;)

lucy ha detto...

hai fatto tutto alla perfezione e questa vellutata e'veramente l ideale in queste giornate in cui da noi inizia il freddo.dieri quindi perfetta e brava,.in bocca al lupo!

ella ravi ha detto...

io la faccio senza panna e viene comunque buonissima. Belli i dettagli archcook!