venerdì 27 aprile 2012

Sapori di mare verso l'estate...orata al sale




Se attendete ardentemente l'estate, se nonostante ciò ancora non vi sentite pronti per esibirvi con il costume dell'anno, se avete voglia di cucinare a patto di non imbrattare di sughi e odori i fornelli, non arrendetevi, con queste temperature miti si può ricorrere all'utilizzo del forno e in meno di un'ora avrete pronta la cena!

Ingredienti_2 persone:

2 Orate
aglio
1kg di sale grosso
rosmarino fresco
2 fette di limone
pepe
olio evo


Pulire accuratamente le orate, riempire la pancia con rosmarino, uno spicchio d'aglio e una fetta sottile di limone, riempire le branchie con sale grosso
In una teglia ricoprire di sale il pesce precedentemente insaporito
Cuocere per 40 minuti a 180°C 
Eliminare lische e il sale in eccesso dai filetti d'orata, condire con un filo d'olio extra vergine d'oliva e abbinare a pomodori confit o patate al cartoccio

clicca qui se non ti ricordi come prepararli




mercoledì 18 aprile 2012

LA CONICA caffettiera espresso di Aldo Rossi



nome oggetto: La Conica
funzione: caffettiera
disegnato per: Alessi
designer: Aldo Rossi (architetto)
anno: 1983


Siamo nei primi anni '80 quando il direttore artistico dell'Alessi, Alessandro Mendini, propone come progetto una nuova linea di servizi "Tea & Coffee Piazza" riunendo intorno a sè architetti di livello internazionale che per l'occasione avrebbero avuto il compito di eseguire ricerche sul design.
Nella cerchia dei prescelti, Aldo Rossi, architetto e designer, si confronterà per Alessi con un oggetto tipicamente domestico come la caffettiera. Abituato ad affrontare progetti in ambiti cittadini o metropolitani, l'oggetto in questione si farà portavoce del rapporto dialettico tra architettura e design. Forse per la forma rigorosa e le linee evocative, probabili reminiscenze legate al Teatro del Mondo realizzato nel 1979 per Venezia, La Conica diventerà icona del design degli anni '80.

Avvincenti, ironici, dai suoi schizzi preparatori traspare tutto il pensiero e lo studio del dettaglio, la ricerca di Rossi sugli archetipi. Disse bene Paolo Portoghesi, che assegnandogli il compito di ideare il Teatro del Mondo, e osservandolo disegnare citò la poesia di Libero de Libero:

« dal nulla che ero,
mi facesti dono
d'essere
uno che ti guardava »





La caffettiera espresso in acciaio inossidabile 18/10 lucido del fondo in rame irrompe nelle case degli italiani con grande orgoglio dell'azienda Alessi che sostenne il designer nel progetto successivo e più economico: La Cupola.

dettagli archcook:

edizione speciale 2009 per 25 anni di produzione
15cl Ø 7,5cm - h 23,5cm
per i collezionisti esiste in commercio la miniatura, dimensioni: 4x2,6cm - h 8cm

  • non adatta alle piastre a induzione






venerdì 13 aprile 2012

Timballo di brunoise di zucchine e sale nero di Cipro




Cercate un contorno originale adatto per un secondo pregiato come il filetto di manzo in crosta?
Mettendo in pratica i preziosi insegnamenti impartiti dagli chef di I.F.S.E. , vediamo come comporre un fantasioso timballo di zucchine tagliate a brunoise.

Tecnica: taglio BRUNOISE, un tipo di taglio utilizzato in cucina, che consiste nel tagliare la preparazione in dadini regolari, più eleganti, di circa 2 mm per lato. Inoltre le dimensioni contenute permettono tempi di cottura limitati, con notevoli benefici sotto il profilo nutrizionale!


Ingredienti :

zucchine
aglio
olio extra vergine d'oliva
timo fresco
sale scarso
pepe
menta
sale nero di Cipro..

Sapido, ma più dolce rispetto al sale comune.
Originariamente fiocchi di sale bianchi, prendono il colore nero dall'aggiunta di carbone attivo ottenuto dalla combustione di cortecce di legno dolce tra cui tiglio, betulla e salice. Non male sapere che l'aggiunta di questa sostanza conferisce al prodotto un leggero potere detossinante che va ad arricchire le proprietà benefiche di tutti gli oligominerali già presenti. 
Questo sale viene raccolto nelle saline situate nella parte meridionale dell'isola di Cipro, nelle regioni di Lamaca e Limassol, dove si trovano dei laghi salati poichè in quest'area la roccia è molto porosa e consente all'acqua del mare di filtrare combinandosi con quella dei laghi e accrescendone in modo sensibile la salinità.




Procedimento:

Tagliare accuratamente a brunoise le zucchine mondate
Aglio, olio e timo in padella appena rosolati, aggiungere le zucchine e un cucchiaio d'acqua
A 3/4 di cottura salare e pepare q.b unendo a fuoco spento qualche foglia di menta sminuzzata
Impiattare macinando sale nero di Cipro


cool-cook
cheap-cook




mercoledì 11 aprile 2012

JUICY SALIF lo spremiagrumi di Philippe Starck



nome oggetto: Juicy Salif
funzione: spremiagrumi
disegnato per: Alessi
designer: Philippe Starck
anno: 1990

Semplicemente straordinario, capolavoro che trascende ludicamente la forma, un "essere alieno", un aracnide, inconfutabile prova del genio creativo di Starck, lo spremiagrumi Juicy Salif è diventato nel XX secolo un’icona del design degli anni 90.
E' prodotto con resina termoplastica, in fusione di alluminio lucido, è alto 29 cm e 14 cm di diametro. Lo stesso Philippe Starck, dice di aver creato questo oggetto durante una vacanza al mare, in Italia, "scarabocchiando" su una tovaglietta di carta in pizzeria.




Nato per essere adoperato con gli agrumi si scopre essere praticamente inutilizzabile sia per l'eccessiva leggerezza, ruota e non spreme, sia perchè l'acido citrico ne ossida il materiale con cui è stato costruito. Alessi lo accettò con entusiasmo e forse, pur di stupire pubblico e critica, non si curò di farlo collaudare a dovere. Bello e innovativo nella sua unicità tanto discussa, trova sempre spazio sulle nostre mensole ma...come oggetto cult o strumento da cucina? 

dettagli archcook:
per i collezionisti in commercio esiste anche il modello in miniatura in acciaio INOX 18/10, dimensioni: 5x4,5cm, h 11,5cm.

martedì 10 aprile 2012

La quiche di Pasquetta


Nuvole o sole, pioggia o tempo variabile, giacca o maglietta? Siamo in crisi, in tutti i sensi...come affrontare questo clima ballerino non si sa, la domenica di Pasqua è già trascorsa e nel lunedì dell'Angelo detto anche di Pasquetta si è soliti organizzare grigliate, visite fuori porta o la prima gita al mare, tempo permettendo!! Mai dimenticarsi di portare con sè telo da stendere sul prato e qualcosina da mettere sotto i denti, potrebbe rendersi utilissimo durante il viaggio, avete già preventivato almeno 30 minuti di coda sulle strade??
Lungi da me l'intenzione di preoccuparvi, ma vi appunterò la ricetta di una quiche improvvisata per la prima giornata al mare del 2012!

Ingredienti:
rotolo di pasta sfoglia
1 uovo
3 zucchine
250g ricotta
30g Parmigiano Reggiano
pepe
timo
aglio



Procedimento:

- mondare, tagliare a dadolata le zucchine e cuocerle in padella con olio, aglio, timo in padella lentamente con coperchio aggiungendo mezzo bicchiere d'acqua - salare e pepare
- in una ciotola unire ricotta, Parmigiano, uovo infine le zucchine raffeddate
- stendere la pasta in una teglia torna e farcire con il composto cremoso
- infornare per 40 minuti 180°C


chip-cook

mercoledì 4 aprile 2012

Pasta al forno con e per i 'Piccolini'




Come legare le dolci creature a tavola senza rischio di ulcere? Piatto a pois, posate gioco calamitate da scegliere fra una vasta gamma di colori e un evergreen della nostra cucina da divorare con gli occhi: la pasta al forno!! 


Ingredienti:

mini penne rigate Piccolini Barilla
ragù
besciamella
1 noce di burro sul fondo della teglia
parmigiano reggiano grattugiato


Procedimento:

Preparare il ragù, la besciamella e portare a bollore una pentola d'acqua
Salare e immergere le penne rigate Piccolini Barilla
Scolare e condire con ragù, besciamella e Parmigiano Reggiano i superficie
In una teglia imburrata distribuire la pasta e infornare a 180° per 40 minuti




dettagli archcook:

posate Trebimbi Click - Rivadossi Sandro
piatti Freshness Dots Grey e Freshness Bandy Grey - Livellara
bicchieri H&H Lifestyle





martedì 3 aprile 2012

Sapori di Manhattan sulle rive del Naviglio - Tizzy's N.Y. grill & bar




I primi passi sul pavimento a scacchiera, in alto lampadari, design FontanaArte 1965, che si calano dalle travi in legno a vista, il porta riviste a parete e un ambiente minimalista, connessione tra cibo-fashion-design, obiettivo di Tizzy Beck è quello di combinare queste tre passioni che l'hanno accompagnata fino ad oggi, da New York City a Milano.

Lei stessa dice: "Ho voluto aprire un locale che esaudisse un mio sogno e che potesse dare a Milano un posto mai visto, dove si potessero apprezzare i sapori della vera Manhattan."

Alta qualità degli ingredienti, ampia selezione di cocktails e brooklyn brewery beer a volontà. Nessun piatto supera i 12 € ed è sempre rigorosamente servito col suo cestello di trench frisse.






Non genera nessun fastidio il sistema d'aerazione a vista nel suo splendido canale in rame che attraversa  zona bar per arrivare alla cucina passando sotto l'arco interno della struttura portante tipica degli edifici storici milanesi.
Respirando a pieni polmoni l'atmosfera tutta newyorkese, si può usufruire del free Wi-Fi, lasciandosi coccolare da un ambiente accogliente, arredato con estremo gusto e con occhio attento al design, dalle strutture ferrose delle sedute ai tessuti in pelle, all'illuminazione, sgabelli con piatto in legno, tecnologia Apple in vista sul bancone con piano in marmo bianco come del resto i tavoli. Tutto perfettamente in linea con lo stile fashion di Tizzy. 



dettagli archcook:

Lampade Huna FontanaArte







Alzaia Naviglio Grande, 46
20144 Milano
tel: +39 02 58118227 - info@tizzys.it