giovedì 31 maggio 2012

Un taglio pregiato antianemico: FILETTO IN CROSTA con timballo di zucchine




E’ il taglio più pregiato del bovino, è chiamato “filet” sia in francese sia in tedesco, può essere diviso in tre parti testa, cuore e coda, è proprio lui: il Filetto di manzo!
Rispetto al vitello la carne di manzo contiene meno acqua e a parità di peso fornisce qualche caloria in più, ma d’altra parte proprio la maggior concentrazione delle sostanze nutritive garantisce un sapore più intenso e una consistenza più compatta e pastosa.

La cottura del manzo è strettamente legata al tipo di taglio scelto, nel mio caso il filetto ben si presta a cotture a secco come fesa, noce e altre parti magre del bovino.
Cosa ci serve per un filetto in crosta con brunoise di zucchine?? qui il timballo






Ingredienti

1 kg Filetto di manzo
8 fette di lardo di colonnata
rotolo di pasta sfoglia
1 foglia di alloro
1 uovo
olio evo
pepe bianco



 Procedimento

scottare la carne 2 minuti per lato in padella antiaderente con olio e la foglia d'alloro
pepare e avvolgere la carne con il lardo di colonnata 
porre la carne "rivestita" sulla pasta sfoglia e chiudere delicatamente i bordi della pasta formando una pagnotta tondeggiante
spennellare con il tuorlo d'uovo la superficie della pasta
infornare 220°C per 15 minuti circa verificando che la pasta sia gonfia e dorata

preparare il timballo di zucchine seguendo la ricetta nel post della BRUNOISE



dettagli archcook:
posate Pinocchio - Rivadossi

martedì 29 maggio 2012

Risotto al profumo di timo mantecato con ricotta pecorina affumicata - STAUB




Non solo adatta alla cottura di carni e verdure, scelta dalla maggior parte degli chef più famosi a livello mondiale, la Cocotte in ghisa Staub, sia per la capacità di conservare le qualità nutritive degli alimenti sia per la diffusione omogenea del calore al suo interno, si presta per diverse ricette.
Grazie alla presenza di semisfere sul coperchio, le gocce di condensa ricadono sull'alimento mantenendolo tenero; per questo motivo ho sperimentato una ricetta di mia invenzione, arrangiata con quello che sono riuscita a recuperare in cucina, un risotto al profumo di timo fresco fatto soffriggere leggermente insieme allo scalogno e successivamente aggiunto in abbondanza a 3/4 di cottura.


Ingredienti

riso carnaroli
timo fresco
ricotta pecorina affumicata
scalogno
burro
brodo vegetale
vino bianco
olio

La cremosità è garantita, la mantecatura da 110 e lode, con burro e ricotta pecorina affumicata, che avverrà all'interno della cocotte Staub in cui si verifica la minor fuoriuscita di vapore. Per non parlare dell'effetto sorpresa a tavola...monoporzioni di riso da assaporare direttamente dalla pentola?? SACRILEGIO!!!!




dettagli archcook:
Pentola ghisa "La cocotte" ronde - Staub

domenica 20 maggio 2012

Depuriamoci con asparagi e uova alla Benedict - STAUB




Chi avrebbe mai detto che gli asparagi fossero gli ortaggi più odiati dai bambini?! Sarò stata un'eccezione ma...da piccola non vedevo l'ora di ritrovarmeli nel piatto perchè mi era concesso l'uso delle mani direttamente nel piatto e l'abbinamento dell'uovo all'occhio di bue con formaggio, faceva si che si scatenassero tutti i miei istinti primordiali andando a pucciare con la punta dell'asparago il tuorlo denso e saporito! 
A questo punto non resta che dare qualche dritta per aggirare l'ostacolo e coinvolgere nel gioco una percentuale maggiore di piccoli ribelli!

Ingredienti
uova
asparagi
sale e pepe
pasta sfoglia
burro
parmigiano reggiano
aceto bianco di vino

Provate con due mazzetti di asparagi, precedentemente cotti qualche minuto al vapore, legati da una sottile striscia di pasta sfoglia e posti in una pirofila verde staub imburrata; una spolverata di parmigiano, un pizzico di sale e nel forno a 180°C fino a che non vedrete la pasta sfoglia gonfia e dorata.

Uova alla benedict o mozzarelle?

Procedimento 
portare a bollore un pentolino d'acqua aggiungendo una presa di sale e due cucchiai di aceto bianco  rompere l'uovo in una tazza e farlo scivolare dolcemente nell'acqua 
3 minuti di cottura circa, scolatelo con una schiumarola (attention please! passaggio delicato)
assorbire l'acqua in eccesso con carta
riporlo nella pirofila degli asparagi, concludere con parmigiano grattugiato e pepe

grissini con sale nero di cipro e sgonfietti di pasta sfoglia a volontà!!

Curiosità
  • prima di immergere l'uovo abbassare il fuoco e attendere che il bollore dell'acqua si plachi
  • quando la superficie dell'acqua si sarà livellata, creare con un cucchiaio un vortice e immergere nel centro l'uovo: noterete che l'albume rimarrà compatto e aderente al tuorlo senza disperdersi nell'acqua



dettagli archcook:
La cocotte e pirofila in ceramica STAUB


sabato 19 maggio 2012

And the winner is...."InsalaTiAmo" con..




Non me ne vogliate per il ritardo nella pubblicazione del vincitore al contest "InsalaTiAmo", ma ho voluto seguire qualche ricetta da voi proposta per poter giudicare quale, tra la selezione proposta dal team di lavoro che ha messo in palio le utilissime ed eleganti posate da insalata, sarebbe diventata l'insalata della Primavera 2012! Grazie per aver partecipato numerose!

Un elenco di suggerimenti, immagini e ingredienti favolosi, invitanti talvolta sconosciuti, come le sfere di miele al tartufo introdotte nell'INSALATA D'INVERNO del blog Polvere di Peperoncino che hanno fatto la differenza permettendogli di aggiudicarsi la vittoria!!!

Accostamento inusuale di sapori, fasi di preparazioni da seguire attentamente per un'insalata preziosa dal gusto delicato e allo stesso tempo sofisticato. Complimenti!




In attesa di ricevere il recapito a cui far spedire il premio, vi saluto augurandovi un meraviglioso weekend...detox, con le vostre insalate!!!



lunedì 14 maggio 2012

Insalata di farro, caviale, tonno, pomodorini e olive verdi




A volte ritornano ..questa volta a scriverlo non è Stephen King, ma la sottoscritta che dopo giorni di latitanza giustificata, vi porge un carissimo saluto offrendovi una ricettina per le mille occasioni che vi si presenteranno da oggi all'anno prossimo e all'anno prossimo ancora. Direi quindi un piatto jolly nel mazzo di idee gastronomiche da sfoderare in ogni occasione!

Ingredienti:
farro 
olive verdi denocciolate
pomodorini
basilico
tonno in scatola
olio evo
caviale




i dettagli archcook:
piatto e coppette Livellara - Freshness Home

categorie archcook:
fast-cook mentre il farro starà lessando in acqua salata, sminuzzerete gli altri ingredienti, scolate e condite! taaac!
cheap-cook basilico, tonno in scatola, olive, pomodorini, farro?? quanto costerà la spesa? 10 euro, ma esagerando!!!!



lunedì 7 maggio 2012

"Formaggiotorta" al cucchiaio e video tutorial - Toschi




Che ne dite di una variante al cucchiaio del cheesecake?

Un dessert soffice e gustoso che sorprenderà i commensali, tenete pronto in frigorifero un secondo vassoio di bicchierini.. per il bis!!

Segnati la ricetta e guarda il video tutorial!

Assolutamente da provare utilizzando le novità Toschi: mirtilli in sciroppo 

giovedì 3 maggio 2012

ENJOY YOUR BREAKFAST !! Colazione italo-americana: pancakes e caffelatte - ilil




Oramai lo sappiamo più o meno tutti, queste deliziose simil crepes più gonfie dal diametro variabile è la colazione preferita dagli americani. Non sono altrettanto note le loro origini poichè sembra che la ricetta derivi dall'Europa:  i Pfannkuchen dalla Germania hanno storia più antica e rappresentavano il pasto mattutino degli immigrati tedeschi che si erano trasferiti negli Stati Uniti durante il diciannovesimo secolo. In America del nord i pancakes sono chiamati anche jotcakes o griddlecakes, ma anche in Inghilterra si consumano tradizionalmente in un giorno dell’anno, che è il Pancake day, ovvero il nostro martedì grasso. 



E' consuetudine servirli con sciroppo d'acero, ma in questa versione sarà sostituito da miele d'acacia. Alla tradizionale colazione italiana dove latte, ma specialmente il caffè, non mancano mai sono state introdotte le fragole fresche dalle 1000 virtù, per citarne qualcuna: antiossidanti, anticellulite, antirughe, mantengono bianchi e forti i denti, rinforzo per i capillari, ricche di enzimi attivano il metabolismo..



Ingredienti_8 pancakes:

120gr farina 00
150ml latte
1 uovo
1 cucchiaino di lievito per dolci
20gr di zucchero semolato
1 presa di sale
burro

Procedimento:

Setacciare in un contenitore farina, lievito, zucchero aggiungendo la presa di sale
In un altro contenitore sbattere l'uovo e unire il latte
Unire ingredienti secchi ai liquidi
Scaldare in una padella antiaderente una noce di burro e versare con mestolo l'impasto per i pancakes
Pochi minuti di cottura per lato a fuoco medio


Curiosità:
Volete un pancakes più gonfio che mantenga la sua compattezza? Durante la preparazione dividete il tuorlo dall'albume montando quest'ultimo a neve e amalgamandolo al composto come ingrediente finale prima della cottura.





categorie archcook:
cheap-cook ingredienti per la preparazione super economici 
fast-cook pronti in pochi minuti, il tempo di una doccia..degli altri!

dettagli archcook:
piatto e piattino, tazza XL ilil






mercoledì 2 maggio 2012

The World's 50 Best Restaurants 2012





Londra - lunedì 30 Aprile 2012

In vetta alla prestigiosa classifica The World's 50 Best Restaurant 2012 festeggia, per il terzo anno consecutivo, il danese Rene Redzepi.

  1. Noma  Copenhagen  Denmark 
  2. El Celler De Can Roca  Girona  Spain
  3. Mugaritz  San Sebastian   Spain
  4. D.o.m.  Sao Paulo  Brazil
  5. Osteria Francescana  Modena  Italy
  6. Per Se  New York  USA
  7. Alinea  Chicago  USA
  8. Arzak  San Sebastian  Spain
  9. Dinner, Heston Blumenthal, Mandarin Oriental  London UK
  10. Eleven Madison Park  New York  USA
  11. ...leggi il resto della classifica
L’approccio innovativo nello stesso tempo “raw” della nuova cucina nordica, di cui Redzepi è capofila, ha nuovamente messo d’accordo gli oltre 800 votanti le cui scelte ridisegnano ogni anno la mappa della migliore cucina internazionale. Redzepi è, secondo la rivista Time, fra i 100 personaggi più influenti del pianeta. “A 34 anni ha già lasciato il suo segno nella storia della cucina trasformando Copenhagen in una tappa imprescindibile nel nuovo atlante della gastronomia mondiale”, parola di Ferran Adrià per anni al vertice del 50Best.

Giunta alla decima edizione la 50 Best Restaurants Awards, vede mantenere una solida presenta dell'Italia con il 5° posto su scala mondiale (-1 rispetto al 2011) dell'Osteria Francescana di Massimo BotturaLe Calandre dei fratelli Alajmo mantiene salda la 32° posizione, mentre è 46° ( - 7 rispetto al 2011 ) Il Canto con Paolo Lopriore.

Il Sud America ha riconfermato la propria presenza in classifica con 4 ristoranti, di cui due in Messico, uno in Perù e uno in Brasile; quest’ultimo, il ristorante D.O.M di San Paolo con lo chef Alex Atala, è salito di 3 posizioni raggiungendo un ambitissimo 4° posto e ricevendo il premio “Best Restaurant in South America” .


Il premio Best Restaurant in Australasia è andato al ristorante Quay di Sydney.  Al suo quarto anno di presenza in classifica, il ristorante di Peter Gilmore offre piatti spettacolari quanto può esserlo il panorama sull’Opera House e sull’Harbour Bridge di cui godono gli ospiti.


Nella classifica 2012 sono 8 i ristoranti targati USA: Per Se di Thomas Keller a New York che riceve il premio alla carriera, S.Pellegrino Lifetime Achievement. Il suo primo ristorante, The French Laundry, che è stato fra i primi in classifica tra il 2003 e il 2004, è rientrato al 43° posto.


La Grenouillère, ristorante a nord della Francia diretto da Alexandre Gauthier, riceve il premio One To Watch 2012. Storia emblematica quella di Gauthier che nel 2003, a soli 24 anni, decide di cambiare le sorti del ristorante di famiglia trasformando una tranquilla maison di campagna in un laboratorio gastronomico fatto di idee e scelte avventurose che hanno fatto conquistare al giovane cuoco la ribalta internazionale. Oggi il ristorante è alla posizione n° 81 . L’anno prossimo chissà .


Una novità di quest’anno è stata l’introduzione del premio Slow Food UK Award. Il premio, destinato agli chef e ai ristoranti che promuovono la produzione su piccola scala e l’approvvigionamento sostenibile di ingredienti di qualità, è stato assegnato al ristorante Steirereck di Vienna, in Austria. William Drew, redattore della rivista Restaurant, ha commentato: “Una giuria speciale ha preso in esame i ristoranti della classifica alla luce dei principi del movimento Slow Food (prossimità, memoria, sostenibilità e riscoperta di ingredienti desueti) e il ristorante viennese Steirereck di Heinz Reitbauer si è classificato al primo posto. Situato in uno dei più bei parchi di Vienna, questo ristorante è degno di nota per il suo impegno all’approvvigionamento di ingredienti locali, all’uso di ingredienti e ricette di rilevanza storica e alla promozione della sostenibilità”.


sponsorizzata da: San Pellegrino e Acqua Panna